Prelievi Bancomat, scatta il blocco al contante: rivoluzione totale tra pochi giorni

Quali saranno le nuove regole per i Bancomat?
Bancomat SpyNews

Una novità, sebbene al momento passata ancora abbastanza in sordina, del 2023 appena iniziato è quella del cambio delle regole per quel che riguarda il servizio Bancomat. Ma che cosa dovremo aspettarci di nuovo da queste macchine e/ servizi?

Il Bancomat è un servizio che fa parte delle nostre vite sin dalla fine degli Anni ’60, che permette tramite apposita carta, qualora possediamo in conto corrente in una filiale in particolare, di ritirare dei contanti senza dover necessariamente aspettare l’apertura della banca stessa. Quale è dunque il rischio che si corre con questi apparecchi e quali cambiamenti vedremo a breve?

Tutti conoscono piuttosto bene il funzionamento degli apparecchi comunemente chiamati bancomat, essi sono posti in uno spazio esterno o comunque sempre fruibile di una banca, il cliente che possiede un conto presso quella stessa filiale o una appartenente alla catena inserisce la propria carta, digita il PIN concordato e seleziona la cifra da prelevare in contanti.

Ma non solo, è possibile anche infatti effettuare dei versamenti. Un processo quindi come già affermato molto comodo al fine di poter prelevare e mette in sicurezza il proprio denaro.

Vediamo quindi insieme quali saranno i cambiamenti che in teoria hanno incominciato a prendere l’avvio a partire dall’inizio del mese attualmente in corso e quale è il problema che tale stratagemma sta tentando di arginare.

Bancomat, quali sono le novità apportate al sistema da gennaio 2023

Molta attenzione è stata posta su questi apparecchi distributori di denaro anche e soprattutto per il fatto che sono largamente e ampiamente utilizzati dalla popolazione, aumentando quindi il rischio non sottovalutabile di possibili truffe o peggio furto di dati personali, più che mai in un periodo come quello attuale dove l’instabilità economica è altissima.

Quali saranno le nuove regole per i Bancomat?
Bancomat SpyNews

La principale misura prevede che una persona che decide di versare denaro tramite Bancomat o atm non potrà effettuare operazioni che superino la soglia dei 1000€, i pagamenti pari a suddetta cifra saranno sottoposti ad un tracciamento, essendo una cifra importante e permetterà alla banca di effettuare tutti gli accertamenti al fine che non si tratti di un atto illecito.

Nel caso invece si dovesse parlare di cifre che superano tale importo in quel caso si dovrà ricorrere ad operazioni tracciabili, quali ad esempio i bonifici. In caso di mancato rispetto di tale procedimento secondo tutte le regole del caso, sarà possibile incorrere in una sanzione pari all’importo, che dovrà essere pagata sia da chi lo emette che dal beneficiario.