Bonus Benzina 2023: scopri se hai diritto all’agevolazione | Occhio alle scadenze

Benzina (Freepik)

Ecco come ottenere il bonus benzina. Vediamo a chi spetta sicuramente.

In un periodo di crisi come questo, i contributi economici che vengono proposti dal Governo sono sempre una buona notizia. Permettono alle persone di arrivare a fine mese e richiederli non è difficile. In questi giorni è arrivato il bonus benzina. Ecco come richiederlo e a chi tocca.

Sicuramente si tratta di una novità molto allettante. Infatti in molti si staranno domandando come ottenerlo e in base a quali criteri viene dato.

In questi ultimi mesi abbiamo visto il costo del carburante aumentare drasticamente. Benzina e diesel hanno superato i due euro e sembrano essere diventati un lusso non per tutti. I motivi che riguardano questo alzamento dei prezzi sono molti, prima tra tutte la guerra che sta avvenendo attualmente in Ucraina con la Russia. Nonostante i vari scioperi che sono stati organizzati per far riabbassare il prezzo del carburante, i numeri sembrano non essere cambiati.

Proprio per questo è stato proposto dal Governo un bonus di 200€ per la benzina. Ecco chi ci rientra e come fare per richiederlo.

I requisiti per ottenere il contributo economico

La proposta del Governo è molto chiara: le aziende potranno dare ai propri dipendenti un bonus di 200 euro per spostarsi. Un contributo necessario per far fronte alle spese e per arrivare a fine mese. Oltre alle grandi imprese, sono compresi anche gli studi professionali. La scelta di dare il contributo economico sarà senza alcun vincolo, dunque sarà a discrezione del proprio datore di lavoro. Per quanto riguarda i pendolari essi avranno diritto a sessanta euro aggiuntivi per rinnovare i vari abbonamenti. Tutte le informazioni riguardanti il bonus benzina sono disponibili sul sito di Confcommercio. Come si può leggere nella pagina web, non sarà necessario fare alcuna domanda per ottenerlo.

Il contributo economico verrà concesso direttamente alle aziende interessate che, successivamente, potranno distribuirlo ai propri dipendenti.

Benzina (Freepik)

I requisiti necessari sono che, chi interessato, sia titolare di un reddito di lavoro indipendente. Anche chi possiede un’attività commerciale e chi lavora autonomamente potrà richiedere il bonus. Purtroppo le amministrazioni pubbliche non rientrano nelle categorie elencate dal Confcommercio. Il denaro verrà quindi consegnato al soggetto in questione attraverso dei buoni benzina, spendibili dal proprio benzinaio di fiducia o in benefit aziendali.

Insomma, un bellissimo aiuto che il Governo italiano ha deciso di proporre per sopperire a questa grave crisi. E voi cosa ne pensate? Credete che possa aiutare veramente le persone?