Vino e Insetti: le vespe sono fondamentali | Da non credere

L'inaspettata importanza delle vespe per il vino
Vino e vespe SpyNews

Vino e vespe, lo stretto e importante legame che nessuno si aspetta. Eppure è tutto vero. Incredibile.

Sono sempre di più gli amanti del buon vino, anche tra i giovani e i giovanissimi. Non per nulla sono un autentico successo le visite, non solo organizzate in giornata ma anche strutturate in alcuni weekend, a vigneti, con degustazioni e visite guidate da esperti del settore. Gli agriturismi poi sono mete molto rinomate in tutti i periodi dell’anno.

Pure le figure del sommelier e dell’enologo sono molto richieste e i ristoranti più In hanno nel loro team almeno un esperto che durante i pasti sa consigliare anche la clientela più esigente sui giusti abbinamenti con le varie pietanze proposte. Sono in aumento pure le donne che hanno scelto di dedicarsi alla creazione, degustazione e sponsorizzazione del vino.

Inoltre, soprattutto nei periodi autunnali, sono numerosissime le sagre ove è possibile gustare buoni vini in compagnia di piatti tipici e girando tra bancarelle. Sono tra l’altro sempre molte apprezzate dalle persone di ogni età. E anche gli studi riguardo all’uva stanno interessando un numero sempre più elevato di persone.

Lo stretto legame tra le vespe e il vino

Insomma, oggi è davvero tanta la curiosità intorno al vasto quanto affascinante mondo del vino. Nonostante ciò sono ancora tantissime le persone che non sanno che gli insetti e in particolare le tanto temute vespe siano molto importanti, per non dire proprio addirittura fondamentali, per esso.

Non per nulla, recenti studi hanno dimostrato che esse sono una vera e propria alcova di lieviti naturali, che sono i responsabili numero 1 della fermentazione del vino. Inoltre garantiscono la tanto agognata e rinomata biodiversità, che è sovente messa a grave rischio dal terribile deterioramento ambientale che si sta vivendo soprattutto nell’ultimo periodo.

L'inaspettata importanza delle vespe per il vino
Vino e vespe SpyNews

Uno studio affascinante e recente

Sta di fatto che a causa anche dell’inquinamento pure le vespe non se la stiano passando un granché bene. In ogni caso esse, oltre al loro ruolo principale di impollinatrici, hanno per l’appunto quello di mantenere i patrimoni microbiotici tipici, che sono importantissimi anche per la grande qualità di molti prodotti, non solo per la verità per il vino.

A raccontare dell’importante collaborazione delle vespe per la riuscita di un buon vino è stato un gruppo di ricercatori dell’Università di Firenze e della Fondazione Edmund Mach Di San Michele All’Adige, coordinato dal professor Duccio Cavalieri. Grazie alle loro scoperte, come anche hanno sostenuto alcuni utenti sul Web, le vespe d’ora in poi saranno più simpatiche agli appassionati del vino di qualità.