Spugna della cucina, buttala via spesso: quello che è stato scoperto è stomachevole

Secondo un recente studio di un’università norvegese edito sulla rivista specialistica Journal of Applied Microbiology è pericoloso tenere troppo a lungo le spugnette da cucina perché queste si trasformano presto in un covo di batteri.

spugna-ricettacolo-batteri

La spugna nel lavello ospita miliardi di microbi. Mentre la maggior parte sembrano innocui, ci sono alcuni parenti stretti dei batteri che causano la polmonite e la meningite. Uno dei microbi, il Moraxella osloensis, può causare infezioni nelle persone con un sistema immunitario debole. Lo studio è stato condotto analizzando il DNA microbico di circa una ventina di spugne da cucina usate.

Sorprendentemente sembra che far bollire le spugne non uccida questi batteri. Anzi, gli scienziati hanno notato che le spugne che erano state igienizzate regolarmente pullulavano di una percentuale maggiore di agenti patogeni rispetto alle altre.

I piatti potrebbero diventare più sporchi con la spugnetta

spugnette-batteri

Sembra che a far riprodurre più velocemente i batteri non siano solo gli avanzi di cibo ma soprattutto la struttura della spugna. I batteri sono un po’ come le persone, alcuni di loro preferiscono vivere in comunità e in questo ambiente si riproducono e prosperano. Altri preferiscono vivere in modo più solitario e reticente. La spugna da cucina fornisce a entrambe le tipologie di microbi le condizioni ottimali per potersi sentire a proprio agio e moltiplicarsi.

Inoltre, l’umidità non fa che contribuire a creare un ecosistema ideale per la loro riproduzione. Purtroppo, questa crescita non può essere arrestata facilmente. Utilizzandola per lavare i piatti, giorno dopo giorno, si corre il rischio di farli diventare più sporchi di prima. L’unica soluzione sembra quella di sostituire spesso le spugnette da cucina, almeno una volta a settimana. Questo però, oltre a essere decisamente dispendioso, è anche dannoso per l’ambiente.

Fortunatamente, gli scienziati durante la ricerca hanno fatto altri test e hanno trovato un’alternativa perfetta per pulire gli utensili da cucina che tutti potranno adottare facilmente.

Un’alternativa alla solita spugna da cucina

alternativa-alla-spugnetta

Il team di ricercatori norvegesi ha svolto vari test per capire come proliferavano i batteri sulle più svariate superfici e a condizioni diverse. Sembra che le spazzole abbiano nel complesso molti meno agenti patogeni tra le proprie setole. Inoltre, se fatte asciugare durante la notte, si riscontrava una minor concentrazione del batterio della salmonella rispetto alle spugne da cucina.

Dunque, sembra proprio che utilizzare le spazzole da cucina sia il metodo più igienico per lavare piatti e stoviglie, salvaguardando la salute di tutta la famiglia.